TROISI FESTIVAL 2013 – MARCO CAPRETTI

Dieci festival di musica classica che non si può perdere

festival di musica classica
L’estate si può prendere il sopravvento e, con esso, si moltiplicano le opzioni per godere di musica dal vivo e, in molti casi, all’aria aperta. Anche se si è soliti parlare di un sacco di grandi festival di danza o di musica techno, la lunghezza e la larghezza del pianeta celebrerà nei prossimi mesi prestigioso appuntamento annuale dedicato (a volte esclusiva e a volte no) per la musica classica. Molti di loro hanno più di un secolo di storia alle spalle.Qui di seguito presentiamo dieci dei più prestigiosi a livello internazionale. Come sempre, siamo a proporre questo tipo di annunci, l’unico criterio che avevamo in mente per il suo sviluppo sono stati la popolarità di queste feste, la varietà (principalmente, geografica) e la soggettività assoluta (che è a dire, il nostro parere personale):

Dieci festival di musica classica :
Aix-en-Provence (Francia)
Questo Festival Internazionale di Arte Lirica (che quest’anno si terrà tra il 30 giugno e il 20 luglio), ha cominciato a essere detenuti nel 1948, tre anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. Figura tra i grandi eventi dell’anno europeo della musica classica e l’opera, e, anche se si svolge in Francia, l’aumento del ruolo corrisponde all’opera di Mozart.
Bayreuth (Germania)
Era la fine del 1876, quando la stessa Richard Wagner ha deciso di spingere per la nascita di un festival di musica classica, concepito a sua immagine e somiglianza (che è l’evento wagneriana per eccellenza). E ‘ stato anche Wagner che ha curato i lavori per la costruzione del teatro in cui si svolge, la cui edizione del 2016 sarà esteso dal 25 luglio al 28 agosto.
Helsinki (Finlandia)
È il principale festival di arte in Finlandia e anche il più spettatori si riuniscono. In esso, la classica, la musica occupa un ruolo principale, anche se c’è spazio anche per la danza, la musica popolare e contemporanea, il teatro, il cinema, e anche altre forme di rappresentazione artistica. L’appuntamento di quest’anno si svolgerà tra il 19 agosto e il 4 settembre.

Londra (Inghilterra) THE PROMS

the proms.
È noto come TheProms, breve Passeggiata per i Concerti, in riferimento alle passeggiate a piedi, che ha dato il pubblico che ha partecipato alla performance musicale alla fine del XIX secolo. È stato a suo tempo quando è nato questo festival, un ciclo giornaliero di concerti di musica classica che attualmente organizza la catena della televisione inglese BBC. Quest’anno si terrà dal 15 luglio al 10 settembre.
Lucerna (Svizzera)
È uno dei concerti di musica classica più prestigiosi del Vecchio Continente, oltre a cadere in un unico ambiente di montagne, laghi e viste spettacolari. Il suo vasto programma comprende circa un centinaio di concerti sinfonici e prestazioni, completo di vari seminari di formazione rivolti a giovani e talentuosi musicisti. Quest’anno si terrà tra il 12 agosto e 11 settembre.
Praga (Repubblica Ceca)
Questo festival, che si chiama Pražské Jaro, è uno dei più mattinieri della stagione di musica classica che si terrà durante la primavera (l’edizione di quest’anno si svolgerà dal 12 maggio al 4 giugno). Tutte le edizioni lo stesso giorno, in commemorazione della scomparsa di colui che è considerato il padre della musica ceca, Bedřich Smetana. Si tratta di una citazione ideale per scoprire nuovi autori, orchestre sinfoniche e gruppi da camera.
Salisburgo (Austria)
Non poteva mancare in questa lista, il grande festival di musica classica, che ospita ogni anno la città natale del genio di Wolfgang Amadeus Mozart, uno dei più famosi al mondo, la cui origine risale al 1920. L’edizione di quest’anno si svolgerà tra il 22 luglio e il 31 agosto. In precedenza si svolge la Sagra di Pentecoste, dal 13 al 16 maggio, un evento dedicato alla musica classica e la musica barocca dal 1973 costituisce il preludio al festival estivo.

San Sebastian (Spagna) Quinzaine Musicale

Quinzaine Musicale
In Spagna ci sono anche interessanti festival di musica classica. Uno dei la più antica e più prestigiosa è la Quinzaine Musicale della capitale basca di guipúzcoa, nato nel 1939, sotto l’influenza Comunale, il Conservatorio, il famoso Orfeón Donostiarra, le orchestre del Gran Casino e i grandi artisti europei, ha trovato rifugio in Victoria Eugenia Theater durante la Prima Guerra Mondiale. L’edizione di quest’anno si terrà dal 4 al 31 agosto.
Tanglewood (Boston, USA)
Sull’altro lato dello stagno, inoltre, svolgono grandi eventi dedicati alla musica classica. Probabilmente quest’ultimo, nato nel 1936, è il più interessante di tutti. Giocato con la Boston Symphony Orchestra, e incorniciato in solitudine, circondato da dolci colline, comprende concerti di musica sinfonica e di musica da camera o corale, ma anche spettacoli teatrali e, naturalmente, un sacco di jazz. Quest’anno va dal 19 giugno fino al 1 settembre.
Verona (Italia)
Il Festival dell’Opera Arenaconstituye un evento imperdibile per tutti quelli che amano la musica e la cultura classica. Tra le altre ragioni, perché l’evento si svolge presso la sede dell’anfiteatro romano di Verona, che fornisce un migliore stato di conservazione in tutto il mondo. L’edizione di quest’anno si terrà dal 24 giugno al 28 agosto e comprenderà diverse opere, nonché spettacoli di musica sinfonica e di balletto.

In Pearson invitiamo a difendere con forza la musica in classe e, come ogni settimana, si consiglia di combinare il nostro approccio didattico con divertimento le risorse per la classe, come illustrato nella Rete di Maestro di Musica@, per rendere l’apprendimento più attraente e di risvegliare l’amore per la musica tra i giovani.

Emozione in lontananza

emozione

Diana Krall aperto con tutti gli onori e la 49 edizione del Festival del Jazz di Barcellona
Martedì sera una splendida Diana Krall aperto con tutti gli onori e la 49 edizione del Festival del Jazz di Barcellona. L’auditorium del Forum, un luogo così poco adatto a questo tipo di musica (l’impostazione è troppo grande, bancarelle overbroad) non era pieno, ma il calore e la consegna di un pubblico di mezza età, piuttosto allestiti per l’occasione, ha più che compensato i posti vuoti.Un magnifico insurrezione di sfondo per un concorso che durerà fino alla fine di dicembre, con più di 120 concerti. Un poster lampadina che è fondamentale leggere la piccola stampa, in cui tendono a nascondere le vere perle. Al di là del concerto di campane (Chick Corea, Tomatito, Lila Downs, El Cigala, Barbara Hendricks) questo venerdì, il Conservatorio del Liceo, si terrà una delle grandi realtà della tromba corrente Ambrose Akinmusire. Altre presenze di alta tensione (Miguel Zenon, Chris Potter, the Bad Plus, Umano Sentire, Julia Holter o Trombone Shorty) consiglia di immergersi un po ‘ in programmazione.

In apertura del festival di Diana Krall

diana krall
In apertura del festival di Diana Krall ha tenuto un concerto in un senza soluzione di continuità, perfettamente equilibrato nella trama, vocale e strumentale, ma senza giungere a tirare su il morale del personale. In una scena, quindi di grandi dimensioni, la distanza di consueto, per la cantante/pianista è ancora maggiore ed è difficile ottenere una tale complicità che dovrebbe essere prodotta in un piccolo teatro o meglio, in un club. In un club fino alla sua mancanza di carisma sarebbe inarrestabile! Mi dispiace, ma le altezze delle rock star (vale a dire i prezzi niente di jazz), che ora si muove la diva canadese questo è impensabile.

Colmare la distanza incolmabile tra la fase di Diana Krall fino a quando hai mostrato tenero, a volte, addirittura sembrava essere eccitato e entusiasta, sì, quasi tutti i presenti con la recensione che è profonda come innocuo, una manciata di u.s. standard e un’altra manciata di recenti problemi che, nelle loro mani, e le corde vocali, dato che il suono è come se fossero. Gershwin, Porter, Berlin codearon con naturalezza con Tom Waits, Bob Dylan o Joni Mitchell. La lussureggiante argomento di Attesa, la Tentazione, è stato il migliore della notte e anche il miglior ricevuto dal pubblico (indicatore di indiscutibile che il tuo pubblico non è bloccato nel passato).Come al solito Krall ha lasciato un sacco di spazio per i suoi musicisti di esprimersi. E né il chitarrista Anthony Wilson (nella band dal 2001), e il violinista Stuart Duncan perdere l’occasione, a completare il lavoro di cantante.

Festival internazionale di Musica da Camera avviene in vari scenari di Cali

Per il terzo anno consecutivo, si terrà il Festival Internazionale di Musica da Camera Cali 2017 che sembra come direttore artistico il Maestro Marco Bonfigli, clarinettista italiano da alcuni anni a Cali come insegnante presso l’Istituto Departamental de Bellas Artes.

Il Festival si propone di offrire alla comunità un cinema, una serie di concerti che saranno presentati eccellenti musicisti nazionali e internazionali, con un ricco programma per le caratteristiche dei diversi gruppi e il repertorio.È importante sottolineare che tutti i concerti saranno gratuiti grazie al sostegno che il Festival riceve da privati, individui indipendenti, che ogni anno dimostrano una particolare sensibilità verso la parte anteriore di queste iniziative culturali.Tra i gruppi invitati, la presenza del Telegrafo Quartetto, che da quattro anni cerca di diffondere la vostra musica attraverso l’educazione.

Francesco Belli

Francesco Belli

Inoltre, sarà il pianista Massimo Giuseppe Bianchi, il clarinettista Francesco Belli , e l’esperto di fisarmonica Natalino Marchetti.
L’evento avrà luogo presso l’Università Icesi, le Belle Arti, e il Country Club.

Un festival con un buon livello di accettazione
“Nel 2015, anche se era la prima edizione, abbiamo avuto risultati positivi con l’assistenza di circa 3.000 persone. E che mi ha portato a ripetere il Festival, sapendo che l’organizzazione porta un sacco di lavoro. I risultati dell’anno precedente, fatto questo abbiamo avuto la collaborazione di altri sponsor e senza di loro nulla sarebbe possibile”, ha detto Marco Bonfigli, direttore del festival.L’importanza di questo evento nasce anche la necessità della città e del paese, per smitizzare la musica classica, mettendo la conoscenza e il godimento di una delle sette arti più belle e alla portata di tutti. Questo progetto potrebbe essere molto attraente per i numerosi gruppi musicali di professionisti a livello regionale, nazionale e internazionale.La frequenza a tutte le presentazioni del Festival Internazionale di Musica da Camera sarà libera.L’ideatore dell’eventoMarco Bonfigli è il direttore del festival. Si è laureato nel 1996 presso l’Istituto Master A. Manzoni latina e nel 1998 presso il Conservatorio O. Respighi di Latina, il clarinetto. Da quando è diventato professionista, il suo ruolo come clarinettista lo ha portato a fare un giro per Verona, Torino, Firenze e Roma.Dal 2009 è docente di clarinetto e musica da camera presso il Conservatorio Antonio Maria Valencia, nella città di Cali.Si esibisce come solista e con il suo gruppo chiamato Hamonia Mundi. Di questo gruppo, ed è anche parte del colombiano Sebastian Collazos. Harmonia Mundi ha una elevata attività artistica di teatri e festival

Telegraph quartetto

quartetto
Esso è composto da Eric Mento & Joseph Maile, dei violini. Pei-Ling Lin, viola, Geremia Shaw, violoncello. È stata costituita nel 2013, con l’impegno di un approccio, appassionato di musica da camera, nonché un repertorio contemporaneo, e non solo standard. È stato descritto dal San Francisco Chronicle nel 2017 come “una dipendenza è incredibilmente prezioso per il paesaggio culturale” e “potente esperta, come una combinazione di luminosità”.

Natalino Marchetti

Natalino Marchetti
Diplomato in pianoforte, jazz e composizione con il massimo dei voti, da un’età molto precoce, egli si dedicò allo studio della fisarmonica con il risultato di essere il favorito in molti concorsi nazionali e internazionali.Si è anche dedicato all’insegnamento, sperimentando le tecniche di apprendimento del tutto innovative e i suoi allievi sono vincitori di concorsi nazionali che rappresentano l’Italia in eventi di prestigio all’estero. All’interno della sua esperienza sottolinea che ha suonato in Italia, Francia, Danimarca e Germania, come solista e come componente di formazioni di musica da camera.